Roman Flügel: A Francoforte

English version below

In quel luogo chiamato Robert Johnson succedono cose incredibili. Dentro è facile incontrare Roman Flügel, artista club made in Frankfurt che per gli amanti del genere non necessita di presentazioni. In occasione dell’uscita del suo nuovo EP con Simian Mobile Disco abbiamo approfittato per fargli qualche domanda per conoscerlo meglio.

 

Ho letto riguardo un regalo particolare (una compilation di musica house) che hai ricevuto da tuo fratello. Ci puoi raccontare qualcosa a riguardo? Fa ancora parte della tua collezione di dischi?

Sì,  era un regalo di Natale del 1987. La compilation si chiama “House Trax” uscita su DM Street Sounds. Riesco ancora oggi a suonare qualche traccia di quel disco ma preferisco di piu’ la musica contemporanea per i miei set.

 

Parlando del tuo nuovo EP pazzesco con Simian Mobile Disco: quando li hai incontrati per la prima volta e quando hai deciso di collaborare assieme per l’EP?

Li ho incontrati a Londra nel Ottobre del 2013. Siamo stati tre giorni nel loro studio e abbiamo realizzato i 12” in uscita in questi giorni. E’ stata una loro idea da principio: mi hanno contattato quando hanno iniziato le loro collaborazioni Maxi Singles sulla loro label Delicacies con produttori come Bicep e Cosmic TRG.

 

Robert Johnson, la tua casa. Per chi non c’è mai stato, puoi descrivere la struttura in poche parole? Puoi dirci perchè è uno dei club piu’ potenti a Francoforte?

E’ uno spazio semplice ma intenso nel quale poter fare un’esperienza diretta con la musica. Il concetto base è molto minimal ma ben strutturato. Un sistema audio potente, una dance floor di legno, solo pochi neon e schermi tv come luci. Fuori un balcone per riposare. Puoi fare semplicemente tutto quello che vuoi rispettando gli altri.

 

Qual è stata una delle piu’ memorabili al Robert Johnson?

Risulta difficile ricordare le notti più memorabili lì dentro ma mi vengono in mente gli eventi di capodanno o i party di compleanno del Robert Johnson. Una volta quando Andrew Weatherall stava suonando la sua musica il sistema audio era diventato fiammante….

 

Qual è il tuo libro preferito in assoluto? Se dovessi scegliere una città: dove ti piacerebbe vivere? Dando un occhio al passato: hai in particolare un periodo storico nel quale ti piacerebbe vivere?

Libro: Jonathan Safran Foer – “Eating Animals”. Perchè ti fa pensare.
Città: Mi piacerebbe stare un po’ a Los Angeles per un po’. Sembra una città fuori dal comune.
Periodo storico: Non vorrei cambiarlo. La vita oggi è abbastanza rilassante per gli umani.

 

Cita una delle tracce techno preferite che tutti gli amanti del genere dovrebbero sentire almeno una volta.

Robert Hood ‘Internal Empire’

 

Tre parole per descriverti.

“Chi sono io?”

 

 

1374938_649733631715483_392657853_n

 

 ENGLISH VERSION

 

In a well known place called “Robert Johnson” unbelievable stories take place. It’s quite easy to see Roman Flügel inside, a club artist made in Frankfurt who doesn’t need any presentation if you are a club music lover. For the release of his new EP with Simian Mobile Disco we have had a nice talk with him to know him better. Enjoy!

 

I read about a special compilation of House music that your brother gave you. Can you tell us something more about it? Is it still in your records bag?

Yes, it was a Christmas present back in 1987. The compilation is called ‘House Trax’ on DM Street Sounds. I could still easily play a few track of this record nowadays but I prefer to play more current music I my sets.

 

Speaking about your bomb EP with Simian Mobile Disco: when did you meet him for the first time and when did you decide to work on a new EP together?

I met them in London October 2013. We spent three days in their studio and created the 12” that just came out. It was their idea to contact me since they started putting out different collaboration Maxi Singles on their label Delicacies with producers like Bicep or Cosmic TRG.

 

Robert Johnson, your home. For someone who has never been there, can you describe it in few words? Can you tell us why it is one of the most powerful club in Frankfurt?

It’s a simple but intense space for experiencing music. The concept is very minimal but well thought. A proper sound system, a wooden dance floor, just a few neon lights and tv screens as lighting. You have a balcony to chill out. As long as you don’t hurt anyone you can feel free to do what you want to do.

 

What was the most crazy night at Robert Johnson that you remember?

It’s obviously hard to remember the most crazy nights but I would think of several new years events or annual Robert Johnson birthday parties. One day when Andrew Weatherall was playing his music set the sound system on fire…

 

What is your favorite book of all the times? You must choose a city where to live: where do you go? Looking the past: do you have an historical Age that you would like to live?

Book: Jonathan Safran Foer – ‘Eating Animals’. Because it makes you think.
City: I’d like to check LA for a while. It seems to be such a weird place.
Historical age: I wouldn’t like to change it. Life is quite comfortable nowadays for humans.

 

Tell us one of your favourite techno records that everyone should listen to it at least once in his life.

Robert Hood – ‘Internal Empire’

 

Three words to describe yourself.

“Who am I?”

 

 

Press pic header: Stefan Freund - Portrait Roman Flügel, 19.11.2012, Studio B-52 / Second pic: Tim Sweeney