La musica come Melting Pot: MELT! 2014

Solo in certe location e solo in certe situazioni la musica si rivela nella sua essenzialità per colpire senza scrupolo chi si trova davanti. La musica, se ci pensiamo, è come una persona che arriva in un posto nuovo: non lascia intendere nulla della sua personalità e pian piano inizia a spogliarsi di tutti i convenevoli scaldandosi. Così fa la musica: quando si scalda si rivela nel suo aspetto naturale, un elemento indivisibile. Arrivata ad elevate temperature la musica come un metallo si scioglie, e diventa piu’ forte di qualsiasi cosa si trova sul suo percorso fondendosi con essa. Pensate all’ultimo evento figo che avete vissuto sulla vostra pelle (in Italia o all’Estero) : la musica è il Melting Pot dei nostri giorni. Si scioglie nell’aria e spazza qualsiasi diversità e freno psicologico delle persone accomunandole tutte per un’unica passione: la musica stessa. Non importa da dove arrivi, chi hai a fianco. Senza conoscere il tuo vicino sai già che è la musica che vi ha portati li’, senti già che la musica vi rende, indiscutibilmente, della stessa squadra. Melt! Festival è dal 1997 tutto questo: è la musica trasformata all’essenzialità, una fusione tra musica e umano, il rock e l’elettronica. Tutto assieme dà origine a Melt! Festival.

Alcune considerazioni in cifre. In soli diciassette anni di attività l’organizzazione originaria di Berlino si è guadagnata la posizione di uno dei migliori festival estivi in Germania. Premiati quest’anno come “Best Medium-Sized Festival” ai Festival Awards Europe, nel 2011 vincitori del premio “Artists’ Favourite Festival”, la crew Melt! oltre a preoccuparsi del proprio pubblico davanti al palco ha pensato anche ai meno fortunati donando 15.000 Euro l’anno scorso all’associazione SOS Children per i bambini di Bogotà, Colombia. Sempre nel 2013 Melt! Ha promosso M!Eco, progetto per sensibilizzare i partecipanti al festival riguardo il problema dell’inquinamento e del rapporto uomo-Natura.

La location: Ferropolis ( i primi due anni Melt! si è tenuto a Brandeburg e a Mecklenburg) conosciuta come la “Città del Ferro”. E’ una penisola e un museo a cielo aperto tra passato e presente. Situata sul Gremminer See, Ferropolis è caratterizzata da macchine industriali in disuso risalenti alla metà del 1900 alte fino a 30 metri. Ferropolis è stata il centro di estrazione di carbone della Golpa-Nord nel land Sachsen-Anhalt, superficie di circa 19 chilometri quadrati, che poi ha allargato le sue funzioni negli anni Novanta abbandonando quest’area. Invece di demolirne i macchinari è stato deciso di mantenerli creando uno scenario surreale, il mondo delle macchine.

Storia e musica: non è la musica forse un mezzo per rivivere il passato?

Arriviamo a Melt! 2014. Annunciati a Gennaio alcuni nomi che andranno a formare la lineup dell’evento della durata di tre giorni, dal 18 al 20 Luglio. Beato chi non l’ha ancora letta. Nomi di tale importanza messi assieme in un evento unico è una cosa altamente pericolosa.

DARKSIDE, Dillon, Dvs1, George Fitzgerald, Four Tet, Ame, Dixon, Mano Le Tough, Marcus Worgull, John Talabot, Kolsch, Metronomy, Moderat, Tale of Us, Ten Walls solo per dirne alcuni. Iniziate già a prepararvi psicologicamente: Melt! Sta arrivando.

 

Impressionen Melt! 2013_Robert Winter

Photo Credits:
Impressionen Melt! 2013_Robert Winter         
Header – Uwe Rieschel