PHON_O: Musica come Vita

His friendship with Apparat, his life in Berlin and his Design project as well. We have known Phon.o, artist from East Germany who had releases on Shitkatapult, Boysnoize rec. and 50 Weapons. He studied Design in the Kunsthochschule in Berlin where he moved years ago.  Take a look to our talk with him. Enjoy!

 

What the first image you have in your mind if I say you “Shitkatapult”?

Great time – good friends!

 

Your friendship with Apparat: do you remember a funny moment with him looking back your career?

Oh yeah, there are so many great and funny moments. We started to do parties together to practicing our skills in front of a bigger audience. Later we started to do build a studio and doing music. Its hard to pick out one particular moment. Some are so funny but nothing for the public.

But I remember a weekend when we did a spontaneous party at a abondoned whorehouse. Some random dudes (former customers) stopped by because they saw the lights at the whorehouse and believed that there was the former business going on. We said that there is a kind of a “big gang bang” going on… they did not get the irony and were really impressed but pissed that they could not be part of it.

 

You moved in Ost-Berlin in 1997: was it easy to adapt yourself for a new city-life- style?

For me it was clear that I would move right after finishing school and civil service. So I really wanted to move to Berlin. This city gave me so much energy and was so mind blowing at this time that it was easy to get in the city-life-style.

 

You have studied Design also: do you have something in your mind that you would like to do in the future?

I still do some graphic works to keep me a little bit independent from the music bizz and for sure because it makes fun as well. I would love to do music for a movie with strong pictures for example. But also installations where music and graphics interact.

 

What are your goals for 2014? Is there something you want to say in preview?

I will release different EPs and I finished to co-produce a lot of music for a great artistic singer. For sure I keep collection ideas for my next album. Don’t know when I will start working on this. And I will work constantly on a new live set (contentwise). I also wanna change my live set from the way I play it.

 

 

Italian Version

La sua amicizia con Apparat, la sua vita a Berlino e i suoi progetti nel mondo del design. Abbiamo conosciuto Phon.o, artista proveniente dalla Germania dell’Est che ha realizzato progetti musicali su Shitkatapult, Boysnoize rec. e 50 Weapons. Ha studiato Design alla Kunsthochschule di Berlino dove si è trasferito anni fa.  Leggete la nostra chiacchierata qui sotto, Enjoy!

 

Qual è la prima cosa che associ alla parola “Shitkatapult”?

Bei momenti – buoni amici!

 

La tua amicizia con Apparat: ricordi qualche momento particolare che hai vissuto con lui in passato?

Certo, ci sono stati molti momenti divertenti e memorabili. Abbiamo iniziato assieme a organizzare i primi party testando noi stessi e il grande pubblico. Poi abbiamo progettato il nostro studio e quindi a fare musica. E’ difficile ricordare un momento particolare: alcuni sono molto divertenti ma meglio non parlarne pubblicamente.

C’è stato un weekend nel quale abbiamo improvvisato un party in un bordello abbandonato. Alcuni passanti (ex clienti) si sono fermati sbalorditi vedendo le luci provenienti dalla struttura credendo che il locale avesse riaperto. Abbiamo detto che c’era un “big gang gang” in corso: non hanno capito l’ironia e si sono arrabbiati perché non potevano prender parte alla festa.

 

Ti sei trasferito a Berlino Est nel 1997: è stato facile per te adattare il tuo stile di vita a quello della città?

La cosa che volevo fare per certo dopo la scuola e servizio civile era trasferirmi. Ho sentito fortemente Berlino come la mia meta ideale. La città mi ha dato tantissima energia ed è stato strabiliante, un facile inserimento nello stile di vita di città.

 

Hai studiato Design: hai qualcosa in mente che ti piacerebbe fare in futuro?

Continuo sempre a tenermi impegnato in lavoretti di grafica sia per crearmi una certa indipendenza nel mondo della musica e anche perché è una cosa che mi diverte. Mi piacerebbe fare musica per un film con una forte fotografia. Ma anche ingegnarmi in installazioni dove la musica e la grafica possano interagire.

 

Quali sono i tuoi obiettivi per il 2014? Hai qualcosa in preview che ci vuoi anticipare?

Realizzero’ diversi EP finirò prossimamente un progetto di co-produzione con un grande cantante. Sicuramente continuo a pensare anche al mio prossimo album anche se non so ancora quando inizierò a lavorarci. E continuerò a lavorare al mio live set (a livello di contenuti vorrei apportare delle modifiche) .